Il Sistema Museale

Il Sistema Museale del Sud Salento nasce ufficialmente nel maggio 2005, con l'intento di ampliare la visibilità e le potenzialità conoscitive e culturali dei musei attraverso sia la messa a sistema gestionale, consistente nell’organizzare in modo integrato le attività di conservazione, promozione ed accoglienza nei musei aderenti, sia la messa in rete telematica dei musei.

Già nel 2003 l'amministrazione pugliese tentò di integrare i fondi POR con altri finanziamenti, giungendo alla sottoscrizione di un Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di Beni e attività culturali, ma difatti solo il 21 marzo 2005, venne emanato un Bando per il finanziamento dei progetti relativi all'azione "Sistema Musei", oltre che al "Sistema delle Biblioteche" e al "Sistema degli Archivi".

Nel 2005 sessantadue Comuni del Sud Salento (collocati a meridione della direttrice territoriale di Gallipoli, Maglie, Otranto) hanno aderito al progetto dell'itinerario Turismo, Cultura ed Ambiente nel Sud Salento, costituendo il PIS n. 14. Quest'ultimo fa parte degli itinerari tematico-turistici elaborati dalla Regione Puglia per poter usufruire al meglio dei fondi legati ai Progetti Integrati Settoriali (PIS), nell'ambito dei Programmi Operativi Regionali (POR) 2000-2006. Il 27 maggio 2005, con la Convenzione che lo istituisce, i Comuni del PIS n. 14 aderiscono al "Sistema Museale del Sud Salento". Tra questi, 20 enti (Acquarica del Capo, Botrugno, Carpignano Salentino, Castro, Cutrofiano, Gallipoli, Giuggianello, Maglie, Muro Leccese, Parabita, Patù, Poggiardo, Presicce, Ruffano, San Cassiano, Specchia, Tiggiano, Tricase, Tuglie, Ugento) usufruiscono del finanziamento nell'ambito dell’APQ del 2005, "Sistema dei Musei".

Nel 2011 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) - Direzione Generale per l'organizzazione, gli affari generali, l'innovazione, il bilancio e il personale, approva un progetto dal titolo "Sistema museale del sud Salento: azioni di riqualificazione e rifunzionalizzazione" d'intesa con il Comune di Maglie, il Dipartimento dei Beni, delle Arti e della Storia dell'Università del Salento, la Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici della Puglia.

Il progetto rientra nell'ambito del PON GOVERNANCE E AT 2007-2013 - POAT –- MiBAC - Obiettivo Operativo IIB - Avviso pubblico per la raccolta di proposte progettuali per la definizione e lo sviluppo di intese ed accordi su base regionale in materia di processi di valorizzazione del patrimonio culturale.

Grazie a questi ultimi finanziamenti, il "Sistema Museale del Sud Salento" si pone come obiettivi: la configurazione di un sistema di cultura omogeneo di gestione delle attività dei singoli musei presenti nel territorio e formare un insieme di proposte culturali, di itinerari di visita di formazione professionale specializzata, di supporti informativi ed editoriali; garantire ai visitatori un'offerta di servizi culturali omogenea; favorire l'incremento e il rafforzamento del sistema turistico locale; creare una filiera culturale unica; facilitare e incrementare l’accesso di tutti i cittadini alle risorse dei musei.

Attualmente hanno aderito al Sistema Museale del Sud Salento 20 istituzioni museali, afferenti ad altrettanti Comuni:

ACQUARICA DEL CAPO - Museo del Giunco Palustre;
BOTRUGNO - Museo del Territorio (Ecomuseo Urbano);
CARPIGNANO SALENTINO - Museo del Neolitico a Carpignano;
CASTRO - Museo dei sistemi difensivi e della preistoria;
CUTROFIANO - Museo Comunale della ceramica;
GALLIPOLI - Museo Civico "E. Barba";
GIUGGIANELLO - MEDAAA- MuseoEtnoDemoAntropologicoArcheologicoArtistico;
MAGLIE ALCA - Museo Civico di Paleontologia e Paletnologia "D. de Lorentiis";
MURO LECCESE - Museo di Borgo Terra;
PARABITA - Museo di Arte Grafica e pinacoteca "Giannelli";
PATU' - Museo demoantropologico comunale (Vereto);
POGGIARDO - Museo archeologico della Civiltà Messapica (e Parco dei Guerrieri);
PRESICCE - Museo demoantropologico comunale (Museo della Civiltà Contadina);
RUFFANO - Pinacoteca Comunale;
SAN CASSIANO - Museo delle Tradizioni Popolari;
SPECCHIA - Museo della Civiltà Contadina e Artigianale;
TIGGIANO - Museo della Cultura materiale locale (della Civiltà Contadina);
TRICASE - Museo Civico;
TUGLIE - Museo della radio (e delle telecomunicazioni);
UGENTO - Museo Civico di Archeologia e Paleontologia.

Sono stati inoltre individuati altri musei che rientrano nell'area del Sud Salento e che si auspica possano aderire al Sistema Museale (l’elenco che segue è in costante aggiornamento):

ALESSANO - Museo Internazionale Mariano d'Arte (Mimac);
ALEZIO - Museo Civico Messapico;
CASARANO - Museo del Minatore; Museo della Civiltà contadina; Museo del Cosmonauta;
CASTRIGNANO DEL CAPO (S. Maria di Leuca) - Museo Vito Mele;
CUTROFIANO - Parco dei fossili e Museo malacologico delle Argille;
GALLIPOLI - Museo Diocesano (Nardò – Gallipoli);
GIUGGIANELLO - Giardino botanico "La Cutura";
MATINO - MACMa (Museo Arte Contemporanea Matino);
OTRANTO - Museo di ecologia degli ecosistemi mediterranei;
PARABITA - Museo etnografico; Museo del vino;
POGGIARDO - Museo degli affreschi della cripta di Santa Maria degli angeli; Museo civiltà messapica;
PORTO CESAREO - Museo di biologia marina;
RUFFANO - Parco Naturalistico Bosco Occhiazzi;
SUPERSANO - MUBO - Museo del Bosco;
TRICASE - Museo delle imbarcazioni tradizionali e da lavoro;
TUGLIE - Museo della civiltà contadina e delle tradizioni popolari;
UGENTO - Collezione archeologica "Colosso"; Museo Diocesano (Ugento - Santa Maria di Leuca)

Il Sistema Museale in particolare opera su diversi livelli d'intervento:

  • coordinamento e gestione del Sistema
  • comunicazione, promozione attività culturali e movimentazione turistica
  • schedatura e catalogazione del materiale presente
  • conservazione, restauro, tutela, valorizzazione e fruizione dei beni posseduti
  • impiantistica di sicurezza
  • attività didattica

Aderire alla convenzione

Per aderire al Sistema è necessario sottoscrivere la Convenzione.

© 2012 Sistema Museale Sud Salento.